Comitato ARTEMIDE contro il parco eolico a "Piani di Vena" In evidenza

Si è costituito nei giorni scorsi a Vena di Maida “ARTEMIDE - Comitato Civico per lo Sviluppo Sostenibile del Territorio”, avente come scopo sociale la salvaguardia dell’ecosistema e della salute pubblica mediante la promozione dello sviluppo sostenibile del territorio.

Il Comitato si prefigge inoltre di promuovere azioni per la tutela, la conservazione e la valorizzazione dell’ambiente, del paesaggio urbano, rurale e naturale, dei beni culturali, dei monumenti, dei centri storici e della qualità della vita. Della costituzione del Comitato sono state già informate le Istituzioni Locali, comprese le forze dell’ordine. La prima vera azione ufficiale di ARTEMIDE è stata l’intrapresa di una serie di iniziative per impedire la costruzione del Parco eolico denominato “Piani di Vena” nel Comune di Maida - Ditta Società Asja Ambiente Italia S.p.A.. Fra l’altro si è proceduto all’invio di una lettera raccomandata A.R., ai diversi Enti coinvolti nel rilascio delle autorizzazioni per la realizzazione del suddetto parco eolico, con la quale il Comitato “Artemide”, ha chiesto ufficialmente ai sensi della legge 241/90 (in ordine a “nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi”), di poter partecipare alla Conferenza dei Servizi che sarà convocata per il rilascio dell’autorizzazione unica.

Con la stessa lettera è stata formulata, sempre ai sensi della legge 241/90, la richiesta di accesso agli atti, oltre ad evidenziare la possibilità di presentare in Conferenza dei Servizi memorie scritte e documenti pertinenti all’oggetto del procedimento. Si precisa che le suddette richieste sono state formulate con uno spirito costruttivo nei confronti dell’utilizzo e valorizzazione delle fonti di energia rinnovabili nel pieno rispetto dell’ambiente, dell’agricoltura, del patrimonio paesaggistico storico e culturale del territorio. Di fatto, pur riconoscendo l’importanza dell’energia eolica quale fonte alternativa ai combustibili fossili che inquinano ed alterano il clima con le loro emissioni di gas serra, ARTEMIDE è schierato con fermezza contro “l’eolico selvaggio” ovvero contro il proliferare indiscriminato degli impianti eolici, soprattutto se la loro localizzazione (come nel caso dei “Piani di Vena”), rischia di arrecare danni irreparabili all’ecosistema naturale presente ed opprime in modo irreversibile la vocazione di sviluppo sostenibile del territorio. In contemporanea il Comitato “Artemide” ha avviato una proficua campagna di raccolta firme a sostegno della propria azione, che ad oggi ha raggiunto il numero di circa 500 sostenitori.

Quest'iniziativa ha il preciso scopo di coinvolgere e informare la popolazione di Vena e di Maida sulle devastanti conseguenze che la realizzazione di una tale rilevante opera potrebbe avere sull’ambiente, sull’agricoltura, sul paesaggio e sullo sviluppo futuro del territorio. Di fatto mentre la normativa attualmente in vigore nella Nostra Regione prevede di localizzare gli impianti eolici in aree marginali, degradate o comunque inutilizzabili per attività agricole o turistiche, nella pratica si continuano a dare autorizzazioni per la realizzazione delle suddette strutture in area particolarmente pregiate. Nel caso dei “Piani di Vena” ci troviamo fra l’altro in area DOP per l’olio extravergine di oliva e DOC per il vino. Inoltre si vuole evidenziare che nel Comune di Maida e nei Comuni limitrofi (San Pietro a Maida, Jacurso, Cortale, Curinga) sono stati progettati oltre una decina di parchi eolici (un’enormità!), e la situazione diviene ancora più allarmante se si osserva l’intero Istmo di Marcellinara. In questa situazione il Comitato “Artemide” si vuole proporre come elemento di raccordo fra tutti i movimenti, i comitati e le associazioni che numerosi stanno sorgendo nell’intera area al fine di impostare una comune battaglia a difesa del territorio e per un uso più equilibrato e razionale delle fonti rinnovabili e in particolare dell’eolico.

In tale ottica sarà organizzata al più presto un’iniziativa pubblica per coinvolgere maggiormente la popolazione, le istituzioni e le associazioni interessate. Comitato Civico “Artemide”

Salvatore Paone Sr.

Consigliere comunale di Maida e Consigliere dell'Unione "Monte Contessa" collabora con il quindicinale Il Lametino e già collaboratore di Calabria Ora.

Twitter: @salvatorepaone

Sito web: www.pienosviluppo.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Back to top