Bando per assegnare gli alloggi di edilizia pubblica (case popolari) nel Comune di Maida? In evidenza

Purtroppo, come facilmente prevedibile, il Sindaco dopo un mese non ha ancora risposto alla presente interrogazione con la quale chiedevamo e chiediamo quali e quanti alloggi di edilizia popolare sono liberi o eventualmente assegnati solo in via provvisoria. Chiedevamo e chiediamo un immediato aggiornamento della graduatoria con requisiti ben definiti. Dunque ancora alcuna risposta, sollecitata anche attraverso la Segretaria comunale, senza pervenire a nulla: ad oggi non è dato sapere quali sono le intenzioni di questa amministrazione riguardo l'assegnazione di case che sono di proprietà pubblica e che devono essere concesse solo e unicamente con criteri oggettivi e non a discrezione di una singola persona che decide per tutti chi ha diritto e chi no!

Potremmo chiamarla storia di ordinaria irregolarità. Sono passati nove anni e l'ultimo bando per assegnare gli alloggi di edilizia pubblica (case popolari) nel Comune di Maida risale al lontano 2006, ben nove anni fa appunto. Come mai? E quali criteri sono stati finora seguiti dal Sindaco Amantea per le assegnazioni avvenute nell'ultimo periodo? Sono queste le domande che ci fanno decine di cittadini di Maida e che noi ben volentieri giriamo a chi amministra. Anche perchè riteniamo che questo stato di palese anarchismo non possa più andare avanti: sono troppe le famiglie di Maida e Vena in difficoltà e che chiedono di vedere rispettati i loro diritti, o quantomeno di avere pari opportunità per poter partecipare ad una gara trasparente finalizzata all'assegnazione degli alloggi pubblici. E' per questo che con l'odierna interrogazione a risposta scritta abbiamo chiesto al Sindaco di conoscere il numero di alloggi delle case popolari in Rione Campo che risultano liberi o assegnati senza una regolare bando e, conseguentemente, abbiamo chiesto all'amministrazione comunale di Maida di indire URGENTEMENTE un bando di concorso per procedere alla regolare assegnazione dei relativi appartamenti attualmente non utilizzati.

Libertà è Partecipazione

Libertà è Partecipazione è un movimento civico attivo nel Comune di Maida, nato con le elezioni amministrative del maggio 2012 e che sta continuando nel tempo la sua opera di cambiamento con l’obiettivo di creare una nuova classe politica e dirigente locale. Il movimento può vantare una propria sede e una rappresentanza in consiglio comunale che alimenta l’opposizione istituzionale; nello stesso tempo Libertà è Partecipazione si propone come movimento di opinione, focalizzando le proprie proposte nei più svariati campi: dal sociale, al campo dello sviluppo, della cultura, dell’ambiente e della coesione del territorio comunale, con particolare attenzione alle dinamiche che riguardano le frazioni.

Sito web: www.maidaevena.com Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Back to top