L'infinita storia della campo sportivo di Maida In evidenza

Campo sportivo di Maida Campo sportivo di Maida

Tutto immaginavamo ma non che la situazione del campo sportivo “P.Nicolazzo” nel tempo invece di migliorare peggiorasse notevolmente! Eviteremo di fare alcuna polemica, anche perché abbiamo capito che questa amministrazione è sorda a quanto chiedono i cittadini e l’opposizione non solo nel settore sport. Eviteremo anche perchè per noi, come per i tanti tifosi, la società e l’intero movimento calcistico maidese, ai quali ci uniamo nell’indignazione ed esprimiamo la nostra piena solidarietà e vicinanza, quello che interessa è che quanto promesso da quasi due anni da chi amministra Maida venga al più presto realizzato.

Ormai in ballo sono rimasti, oltre il disagio e l’incredulità di chi sopporta questa situazione, anche la vergogna che dovrebbe provare chi promette e poi non mantiene. I fatti sono però chiari ed è incredibile che ancora a fine 2013 dobbiamo tornare a parlarne.

Diamo quindi ulteriori informazioni giusto per renderci conto meglio e consentire ad ogni cittadino di Maida di farsi un’opinione il più precisa possibile sulla vicenda; dopo gli ultimi lavori di “sistemazione del campo sportivo di Maida capoluogo” e a seguito di delibera di Giunta n.124 del 11.09.2013 sono stati spesi 9.225,00 euro.

Risultano ancora disponibili altri 15.000 euro: i tempi di utilizzo di questa ultima somma non sono ancora certi e riteniamo che se non ci sarà una spinta popolare questi lavori non saranno eseguiti neanche nel corso di questo campionato!

Di seguito ribadiamo i lavori più urgenti da fare per l’adeguamento dell’impianto sportivo “P.Nicolazzo” e che “Libertà è Partecipazione” da due anni segnala continuamente denunciando l’incredibile situazione con foto, interrogazioni consiliari e articoli di giornale, oltre ad informare la popolazione nei vari comizi rionali:

  • Asfalto strada di accesso per i tifosi, lato biglietteria, che attualmente risulta una distesa di fango.
  • Sistemazione e potenziamento impianto illuminazione.
  • Risoluzione problema caduta terreno di riporto lato tribunetta.
  • Sistemazione locali e bagni pubblici sotto tribunetta.
  • Copertura per la tribunetta.
  • Risistemazione terreno da gioco con materiale adeguato ad un campo sportivo.

Inutile dire che tutti i problemi sopra elencati (salvo la copertura della tribunetta che certo prevederà una somma a parte) possono a nostro avviso essere ampiamente realizzati con gli attuali 15.000 a disposizione. A tutto ciò aggiungiamo che per riparare nell’immediato al danno provocato dall’inadeguato materiale sversato di recente sul terreno da gioco, la cosa più logica da fare e toglierlo e consentire l’utilizzo del campo almeno nelle condizioni in cui si trovava prima di questo improprio intervento.

Maida, 11 novembre 2013 | Libertà è Partecipazione

Libertà è Partecipazione

Libertà è Partecipazione è un movimento civico attivo nel Comune di Maida, nato con le elezioni amministrative del maggio 2012 e che sta continuando nel tempo la sua opera di cambiamento con l’obiettivo di creare una nuova classe politica e dirigente locale. Il movimento può vantare una propria sede e una rappresentanza in consiglio comunale che alimenta l’opposizione istituzionale; nello stesso tempo Libertà è Partecipazione si propone come movimento di opinione, focalizzando le proprie proposte nei più svariati campi: dal sociale, al campo dello sviluppo, della cultura, dell’ambiente e della coesione del territorio comunale, con particolare attenzione alle dinamiche che riguardano le frazioni.

Sito web: www.maidaevena.com Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Back to top