Movimento Commercianti

INCONTRO TRA AMMINISTRAZIONE E MOVIMENTO COMMERCIANTI DI MAIDA PREVISTO PER GIOVEDI' 29 MAGGIO 2008

Dopo la riunione svoltasi giovedì 22 maggio, nella quale i commercianti e diverse altre attività artigiane e produttive si sono incontrate e hanno discusso sulle varie problematiche che riguardano Maida e in particolare sul degrado economico in cui versa la nostra comunità, si è deciso nella stessa sede di dare vita ad un movimento di operatori economici maidesi che con spirito costruttivo e propositivo chiederanno incontri alle varie forze e associazioni presenti sul nostro territorio. Il primo incontro sarà con l’amministrazione comunale GIOVEDI' 29 MAGGIO ORE 17 PRESSO LA SALA CONSIGLIARE per discutere le proposte che il movimento intende avanzare su temi che riguardano un comune progetto di rilancio del commercio e dell’economia locale e più in generale della nostra comunità.

Leggi tutto...

Rassegna culturale In evidenza

XV RASSEGNA CULTURALE FOLCLORISTICA PER LA VALORIZZAZIONE DELLE MINORANZE ETNICHE

SFAQJA XV KULTURORE FOLKLORIKE PËR VLERESIMIN E PAKICAV ETNIKE

Vena di Maida

31 MAGGIO 2008

a cura di:

Istituto Comprensivo di Maida e Amministrazione Comunale di Maida con la collaborazione delle Associazioni presenti nel territorio.

Leggi tutto...

Teatro venoto In evidenza

SUCCESSO PER IL RITORNO IN SCENA DEL GRUPPO TEATRALE VENOTO “SENZA PRETESE”

Il ritorno in scena del gruppo teatrale “senza pretese” si è rivelato un grande successo grazie alla commedia in vernacolo calabrese “Li ditti dell’anticu” in tre atti unici presentatata presso il centro della cultura G. De Rada. La compagnia, che ormai da anni svolge la propria attività, ha voluto valorizzare la cultura e la tradizione popolare, offrendo anche ai giovani, la possibilità di far conoscere, attraverso le rappresentazioni, il patrimonio di una cultura che appartiene a tutti e che non conosce età. Circa una quarantina gli interpreti in scena, segnale di un gruppo che non preclude nessuno, aperto a chi è pronto a mettersi in gioco per sviluppare, attraverso il teatro, occasioni di crescita e di scambio reciproco. Attori che in un ambiente accogliente e gremito di spettatori hanno fatto rivivere le vicende dei diversi personaggi, facendo riecheggiare nell’ampio auditorium, risate e sghignazzi. In allegria e con modi talvolta grotteschi, gli attori, giovani e meno giovani, hanno riportato alla memoria i detti del passato. Nei tre atti unici, infatti, sono state presentate le simpatiche vicende dove i personaggi, ora buffi e bizzarri, hanno coinvolto con il loro brio, la platea del pubblico. Detti come“cu cerca tardu o prestu trova” o ancora “cu grossi li spara a mu pate mu s’impara” e per finire “paga lu giustu pe lu peccature”, sono divenuti il filo conduttore delle tre divertenti storie. La scenografia ha permesso un’ambientazione adatta degli atti così da rievocare anche attraverso le immagini i posti di un tempo quali “la bettola de donna Laura”, in cui si sviluppano le vicende della zitella in cerca di marito o ancora la storia di Golia, “lu bumbaru”, abituato a spararle grosse che dovrà subire le conseguenze del suo nefasto comportamento. Una commedia ricca di colpi di scena, divertente ma anche capace di sviluppare momenti di riflessione perché dietro ogni detto e proverbio messo in scena c’è sempre un insegnamento al quale non possiamo venir meno. Impeccabile la regia curata da Giuseppe Giordano, soddisfatto per la riuscita dell’evento. “La grande partecipazione del pubblico è la testimonianza dell’importanza di creare momenti di aggregazione attraverso il teatro – afferma Giordano”.

Leggi tutto...

nasce maidaevena.com In evidenza

Benvenuti in un sito che ha solo una pretesa: unire. Unire Maida e Vena , coinvolgendo in una comune discussione i maidesi e i venoti che hanno deciso di rimanere in Calabria e i tantissimi che sono sparsi per l'Italia e nel mondo. Un progetto ambizioso il nostro: un gruppo di ragazze e di ragazzi che credono fortemente che in un mondo ormai globalizzato le potenzialità di ognuno, anche in piccole comunità come le nostre, vanno valorizzate reciprocamente mettendo da parte tutte le rivalità e le diffidenze che storicamente hanno caratterizzato il rapporto tra Maida e Vena. Crediamo fortemente che soprattutto le nuove generazioni debbano lavorare affinché le nostre comunità determinino le condizioni per creare lo sviluppo del territorio partendo dalla valorizzazione delle reciproche potenzialità e promuovendo le reciproche culture e tradizioni. Da questo sito lanciamo un appello di collaborazione  a tutti coloro che la pensano come noi per creare uno spazio dove, divertendoci, lavoriamo insieme per creare un comune sempre più unito e culturalmente capace di determinare lo sviluppo futuro di  Maida e Vena.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
Back to top