Il sindaco Amantea indebita il comune di Maida per oltre un milione e mezzo di euro In evidenza

I nodi alla fine sono venuti al pettine. Inutili quanto ridicoli appaiono i comunicati di questi giorni da parte del gruppo familiare “Insieme per Maida” tesi a screditare l’opposizione che denuncia ancora una volta lo scandaloso e “allegro” utilizzo dei soldi dei cittadini maidesi. Nel consiglio comunale del 30 novembre 2015 la giunta a guida Amantea ha votato l’accensione di un mutuo di euro 1.218.567,71 sancendo la fine del falso mito dell’amministrazione con i conti in ordine. Nelle intenzioni dell’amministrazione il mutuo trentennale andrà a coprire un serie di debiti residui. Nel dettaglio: una parte dei debiti riferiti al canone idrico relativi agli anni che vanno dal 1981 al 2004 per euro 964.399,78, la tariffa rifiuti indifferenziati per gli anni 2013 e 2014 euro 95.000 (entrambe le voci da pagare alla Regione Calabria), spese legali 30.000, debiti per due annualità verso la società che accerta e riscuote i tributi locali per conto del Comune di Maida euro 128.346,73. A questa somma vanno poi aggiunti, verosimilmente, altri 600.000 euro che restano da pagare alla Regione Calabria, riferiti sempre a debiti residui relativi al canone idrico. Così il totale del debito per le casse comunali supera un milione e mezzo di euro! I cittadini non sono stati nemmeno minimamente avvertiti o coinvolti nella scelta: anzi, si è aspettato l’ultimo giorno utile per assumersi questa gravosa responsabilità.

Leggi tutto...

Creare debiti per le future generazioni... vecchie "strategie" politiche a Maida In evidenza

Stamani si è svolto un consiglio comunale dove la maggioranza consiliare ha deciso e votato l'accensione un mutuo trentennale di euro 1.218.567,17 per coprire una serie di debiti che ora graveranno purtroppo pesantemente sulle future generazioni.
Libertà è Partecipazione ha votato contro motivandolo con il seguente intervento letto in consiglio comunale.

Odg. Variazioni di bilancio (accensione mutuo per euro 1.218.567,71)

Colleghi,
è con profonda amarezza che oggi assisto al fallimento totale dell’amministrazione targata Amantea. Se avessi immaginato un epilogo della lunga stagione politica e amministrativa che ha visto il potere quasi incontrastato di questo sindaco, non mi sarei mai sognato questo.
Speravo che l’ incapacità, l’ inadeguatezza e la superficialità di questa maggioranza non arrivassero fino a questi livelli. Oggi l’amministrazione Amantea si assume una grave responsabilità politica, amministrativa, finanziaria e non ultima morale che mai nessun altro amministratore locale aveva osato assumersi prima: per coprire un debito nei confronti della regione e relativo al canone dell’acqua non pagato dal Comune per gli anni che vanno dal 1981 al 2004 oggi si decide di indebitare Maida e le future generazioni dei contribuenti per un importo di un milione e 218 mila euro per i prossimi 30 anni.

Leggi tutto...

Agricultura e sud, per uno sviluppo a misura d'uomo In evidenza

Può esserci sviluppo futuro per la Calabria senza provare a valorizzare e ripartire dalle risorse principali del nostro territorio come agricoltura ed enogastronomia? Prendendo spunto e presentando il bel libro "Il cuore e la terra" degli autori Franco Laratta e Nicodemo Oliverio, cercheremo di rispondere al quesito. L'evento vuole anche essere occasione per fornire informazioni dettagliate sulle più recenti misure a sostegno dell'agricoltura nel Sud e in Calabria, come i finanziamenti ISMEA e il nuovo PSR 2014-2020. Relazioneranno, oltre agli autori del libro, anche il Presidente regionale della Coldiretti Pietro Molinaro e il responsabile dell'Augorità di Gestione del PSR per la Regione Calabria Alessandro Zanfino. Concludererà il Vicepresidnete regionale Antonio Viscomi. Sono invitati operatori del settore, amministratori e cittadini.

 

Leggi tutto...

Arriva la TARI: si ringrazia l'amministrazione comunale di Maida In evidenza

Spazzatura: paghiamo la superficialità di chi ammistra!

Tutti i nodi sono venuti al pettine. Per colpe ben precise e continue scelte sbagliate degli amministratori locali gli avvisi di pagamento TARI 2015 (tassa sulla spazzatura) stanno arrivando in questi giorni con vere e proprie “mazzate” su cittadini, imprese, artigiani e commercianti. Solo per una parte (di certo non quella più consistente) questi aumenti derivano da maggiori costi delle tariffe regionali. E poco ci conforta poter dire che siamo stati gli unici a preannunciare i forti aumenti nelle conferenze tenute quest’estate nelle piazze di Maida e Vena, oltre ad essere stati gli unici a votare contro il piano finanziario dei rifiuti motivandolo punto per punto in consiglio comunale.

Leggi tutto...

Angelo Inglese… il lusso del Made in Italy In evidenza

Utile e concreta l’iniziativa organizzata dall’associazione Fidapa sez. Maida e Vena e fortemente voluta dall’ associata Antonietta Santo. Titolo dell’iniziativa “Angelo Inglese… il lusso del Made in Italy”.
L’evento, realizzato nella cornice di piazzetta “Maida 4 luglio 1806”, ha visto come protagonista e ospite della serata proprio Angelo Inglese, stilista di Ginosa di Puglia, camiciaio famoso in tutto il mondo, con la sua arte consacrata definitivamente nel momento in cui il principe William d´Inghilterra gli ha affidato il compito di disegnare la camicia del matrimonio con Kate.

L’obiettivo dell’iniziativa è stato quello di far comprendere come, attraverso il tentativo di far incontrare professionalità diverse tra di loro e lavorando in sinergia per un obiettivo comune, si possa riuscire a raggiungere uno sviluppo economico e sociale anche in realtà e in comuni più piccoli.
Antonietta Santo intervenendo per introdurre l’amico Angelo Inglese ha sottolineato che “il tema della serata è l’imprenditoria nel Meridione, in particolare riscoprendo le nostre eccellenze con un esempio importante di testimonial dell’artigianato del Sud Italia nel mondo, esempio tangibile di come si possa fare successo rimanendo al Sud grazie alla determinazione, l’attaccamento e la passione per la propria terra e per il proprio lavoro.”

Leggi tutto...

Resoconto annuo del lavoro di opposizione del movimento civico In evidenza

Conferenza molto partecipata e piazzetta Garibaldi gremita per seguire il resoconto del lavoro di opposizione del movimento civico Libertà è Partecipazione, e per comprendere meglio l’andamento politico e amministrativo della propria comunità. Prossima tappa sarà una conferenza nell’importante frazione di Vena.

Una piazza piena di cittadine e cittadini maidesi, tra questi anche diverse persone che sono a Maida per trascorrere il periodo di ferie, e che aldilà delle loro simpatie politiche locali per una sera hanno deciso di lasciare i propri svaghi estivi e informarsi su fatti, circostanze, cifre ufficiali, contenuti, fatti amministrativi concreti. Dopo l’introduzione di Elio Ceniviva, in quasi un’ora il capogruppo di opposizione Salvatore Paone ha illustrato in maniera minuziosa le tematiche più importanti seguite negli ultimi mesi attraverso interrogazioni, emendamenti, mozioni e voto a delibere di consiglio.  

Leggi tutto...

L'iniziativa del rione San Pietro In evidenza

Grande successo per la serata organizzata dagli abitanti di Rione San Pietro, uno dei più antichi rioni nel centro storico del Comune di Maida. Un intero rione che si è preparato per accogliere la comunità e anche tanta gente proveniente da fuori con balli, giochi, musica e tanti prodotti enogastronomici.  Una  bella iniziativa dal sapore antico che sulla scia della Notte Bianca di Maida di qualche sera prima ha attratto tanti visitatori. Una serata all’insegna della tradizione, del cibo e della musica con il graditissimo concerto del gruppo Unda Maris che ha letteralmente coinvolto e fatto divertire i cittadini presenti con balli, tarantelle e canti popolari.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
Back to top