I Souvenirs dei turisti In evidenza

È un dispiacere portare i propri affetti in Calabria e vedere situazioni di questo tipo. Centinaia e centinaia di metri destinati alla munnezza dei vacanzieri.

Il titolo i Souvenir dei turisti può essere quindi per me interpretato in due modi:

  1. Souvenir come munnezza lasciata dai turisti nella nostra bella Calabria
  2. Video di denuncia come souvenir del turista per bene che invece di portare a casa le foto del turista tipo, girano video a chilometri di munnezza per denunciarne al mondo lo schifo.

Sia bene inteso che il turismo in Calabria è un turismo particolare: potrebbe essere definito un turismo di ritorno, ovvero i nostri immigrati che stanno per lo più in Svizzera e nel nord Italia. Non credo che questi portando al mare i propri cari siano orgogliosi di tutto ciò.

La strada qui ripresa è qui nello specifico quella che porta alla spiaggia di Squillace, strada in entrambi i lati destinata al parcheggio, ma soprattutto all'abbandono della propria munnezza. Culturalmente c'è qualcosa che non va… sembra che le immagini di Napoli che per mesi i telegiornali ci hanno propinato non abbiano spaventato nessuno. L'ambiente è un bene assoluto ma fra incendi dolosi e raccolte differenziate che non funzionano (perché fa fatica farla) le nostre comunità giocano col proprio futuro prossimo.

Non è lo specifico che interessa denunciare ma l'atteggiamento culturale secondo cui la munnezza si può lasciare a terra tanto qualcun altro la raccoglierà.

Scene di questo tipo sono state per me ricorrenti in spiaggia (buste, bustine, carte, tovaglioli ecc.) ma anche nel nostro bel paesotto come il lancio del pacchetto di sigarette vuoto dal finestrino.

Ultima modifica ilMercoledì, 29 Gennaio 2014 09:30
Salvatore Paone Jr.

Umanista appassionato d'Informatica o Informatico appassionato di Scienze Umane...

Twitter: @stranilivelli

Sito web: www.salvatorepaone.it/
Back to top