XIII edizione del Premio Letterario “Feudo di Maida” In evidenza

Si è conclusa a Maida la XIII edizione del Premio Letterario “Feudo di Maida”.

In quest’ultima edizione il filo conduttore che ha alimentato il premio letterario internazionale è stato quello delle migrazioni. A sottolinearlo anche la presenza della polifonica Aulos di Lamezia Terme, diretta dal maestro Rosa D’Audino, che nell’intermezzo del premio ha eseguito una serie di brani musicali aventi a tema proprio l’immigrazione.L’associazione organizzatrice, “La Lanterna Onluns”, al fine di caratterizzare sempre di più il premio, ha cercato di sviluppare maggiormente il legame con il territorio attraverso una serie mirata di iniziative.In particolare e per la prima volta l’organizzazione ha dedicato la serata precedente a quelle delle premiazioni ufficiali, denominandola “Bacco e Seta”, ad una selezione di eno-letteratura presso gli accoglienti locali delle Cantine Statti.

La serata, ben riuscita, è consistita nell’abbinare cinque vini calabresi d’eccellenza alle opere letterarie premiate dal Feudo di Maida. L’iniziativa, curata dal giornalista Gianfranco Manfredi, ha visto durante la serata protagonisti alcune delle più prestigiose etichette di vino calabrese in abbinamento, come detto, alle opere vincitrici. L’evento è stato sponsorizzato dalle Cantine Statti di Lamezia Terme che a fine serata ha fatto omaggio agli autori presenti dei vini Statti.Con questa iniziativa l’organizzazione ha voluto rimarcare il legame sempre più forte che può esserci tra un’opera letteraria e un territorio ricco come il nostro.Altro elemento con il territorio è stato l’incontro, avvenuto nelle ore precedenti la cerimonia di premiazione, tra i vincitori delle varie sezioni con gli studenti di diversi istituti scolastici presenti nella provincia di Catanzaro; in questi incontri gli studenti hanno potuto confrontarsi, fare delle domande e discutere insieme agli autori parlando delle loro opere letterarie.

In particolare quest’anno i ragazzi dell’Istituto tecnico commerciale “V. De Fazio” di Lamezia Terme hanno discusso con Cristian W. Troll autore di “Distinguere per chiarire”, opera vincitrice del premio, sezione letterature religiose. I ragazzi dell’istituto comprensivo di Maida hanno incontrato Elena Bertonelli autrice del libro “In quel labirinto mi sono presa per mano”, vincitrice del premio della giuria “Enzo Iuffrida”. Invece gli alunni del liceo scientifico “E.Majorana di Girifalco hanno potuto confrontarsi con Gianluigi Nuzzi autore del libro “Vaticano Spa” e vincitore del premio, sezione saggistica. Infine Vincenza Pellegrino autrice del libro “L’Occidente e il Mediterraneo agli occhi dei migranti”, vincitrice del premio sezione culture mediterranee, ha risposto alle domande dei ragazzi del liceo “Fermi” di Catanzaro Lido.La serata conclusiva condotta dalla giornalista Rai Claudia Bellieni, dopo la cerimonia di premiazione degli autori per le diverse sezioni (con l’aggiunta del premio reportage vinto da giornalista Vinicio Leonetti), ha visto protagonisti anche i ragazzi del concorso “Albo d’oro”interno al premio letterario, premiati per il miglior profitto maturato nell’anno scolastico 2008/2009.

In particolare sono stati consegnati borse di studio destinati a cinque alunni della scuola secondaria di secondo grado, uno per ognuno degli anni scolastici, e residenti nei comuni di Cortale, Curinga, Jacurso, Lamezia Terme, Maida, San Pietro a Maida. I ragazzi destinatari delle borse sono stati Raffaele Castanò (Cortale), Rosanna Pullia (Lamezia Terme), Paola Cimino (Lamezia Terme), Stefania D’Agostino (Cortale), Manuela Spadea (Cortale). Il successo delle diverse iniziative ha dimostrato che l’idea di puntare a rafforzare il legame tra il Premio Letterario e il territorio è senza dubbio un’idea vincente, incoraggiando gli organizzatori a continuare in questa direzione anche per l’edizioni future. Abile Presidente della Giuria del Premio è stato il Senatore Prof. M. Lombardi Satriani, mentre ancora una volta l’organizzazione è stata curata dalla Presidente dell’associazione “La Lanterna” Avv. Stefania Vasta Iuffrida e dal Vicepresidente Prof. Leopardi Greto Ciriaco, nel ruolo anche di Segretario della Giuria del Premio.

Ultima modifica ilMercoledì, 29 Gennaio 2014 09:16
Salvatore Paone Sr.

Consigliere comunale di Maida e Consigliere dell'Unione "Monte Contessa" collabora con il quindicinale Il Lametino e già collaboratore di Calabria Ora, Presidente dell'associazione di promozione sociale "Pieno Sviluppo".

Twitter: @salvatorepaone

Sito web: www.pienosviluppo.it
Back to top