Cultura

Nuovo spettacolo della Compagnia "Senza Pretese"

Continua da anni e con grande entusiasmo l’attività del gruppo teatrale “Senza Pretese” che diverte la comunità venota con spettacoli teatrali e commedie. Un vero e proprio momento di svago e di riflessione per l’intera cittadinanza che ogni anno aspetta le rappresentazioni di questo gruppo che ormai conta quasi 30 elementi, diretti con passione, laboriosità e grande professionalità dal regista prof. Giuseppe Giordano.

Leggi tutto...

La biblioteca del viaggiatore

Dal 28 febbraio la Calabria sarà raccontata dai protagonisti e fruibile a tutti grazie alla biblioteca del viaggiatore Iniziativa voluta e promossa dall’associazione “la Lanterna” e l’agriturismo Costantino Sarà inaugurata venerdì 28 alle ore 18, presso l’Agriturismo Costantino sito nel comune di Maida in località Donnantuono, la “Biblioteca del viaggiatore”.

Leggi tutto...

Presentazione del libro A Parrata Majidise

Sarà presentata sabato 21 maggio alle ore 18 presso il Museo Archeologico di Lamezia Terme la seconda edizione del libro ‘A parrata majidise. Grammatica e vocabolario del dialetto di Maida, di A. Araco e L. Greto Ciriaco La Lanterna editrice, 2011 pp. 377. L'obiettivo di questo lavoro è di fornire, a chiunque voglia riappropriarsi del dialetto maidese, quale lingua delle proprie radici, o chiunque voglia conoscerlo, una guida grammaticale e consigli pratici, utili a superare difficoltà lessicali e grafiche.

Leggi tutto...

Presentazione gioielli di Murat a Maida

Domenica 19 settembre 2010 presso la biblioteca scolastica dell’Istituto comprensivo di Maida, e poi a seguire lungo le vie dello stesso Comune, si svolgerà un’interessante iniziativa dal titolo “I gioielli di Maida di Giocchino Murat e la fine de “La felice Italia, l’indipendente Italia”; verranno presentati e descritti, inquadrandoli nel periodo storico di riferimento, i gioielli appartenuti a Giocchino Murat, cognato di Napoleone, giustiziato a Pizzo Calabro il 13 ottobre 1815.

Leggi tutto...

La ricerca archeologica nel territorio di Maida

MERCOLEDI' 14 LUGLIO 2010 ORE 18,00 Presso AGRIPARK - "IL PASSO" - MAIDA (CZ)

Tema del convegno è la presentazione al pubblico dei reperti preistorici e storici rinvenuti nel comprensorio lametino e in particolare nel Comune di Maida. A cura della soprintendenza per i beni archeologici della Calabria saranno illustrati i reperti rinvenuti nell'insediamento ellenico in località Balzano di Maida. Ad onorare la serata prenderanno parte all'evento illustri personaggi quali il professore Paolo Gambassini dell'università di Siena, la dott.ssa Bonomi soprintendente ai beni archeologici della Calabria e il dott . Roberto Spadea della soprintendenza per i beni archeologici della Calabria.

Leggi tutto...

Il consorzio del decennio francese

ASSOCIAZIONE LA LANTERNA E LA PROLOCO INSIEME PER IL CONSORZIO DEL DECENNIO FRANCESE

Si è svolta la scorsa settimana un incontro molto importante voluto fortemente e in maniera congiunta dall'associaizone "La lanterna" e la nuova Pro loco di Maida. L'incontro ha avuto l'obiettivo di portare a conoscenza della popolazione di Maida della nascita di un consorzio che avrà l'obiettivo di valorizzare e promuovere la creazione di un "parco storico del decennio francese in Calabria". Alla presenza del dott. Pagnotta, Presidente del consorzio di comuni fondatori del parco storico oltre che Presidente dell'associazione "Gioacchino Murat" di Pizzo, si è dato vita ad un'iniziativa molto interessante e che ha visto la presenza di un folto pubblico. Di seguito l'intervento introduttivo dell'evento del Presidente della locale Pro loco del giovane Francesco Costabile:

Leggi tutto...

XIII edizione del Premio Letterario “Feudo di Maida”

Si è conclusa a Maida la XIII edizione del Premio Letterario “Feudo di Maida”.

In quest’ultima edizione il filo conduttore che ha alimentato il premio letterario internazionale è stato quello delle migrazioni. A sottolinearlo anche la presenza della polifonica Aulos di Lamezia Terme, diretta dal maestro Rosa D’Audino, che nell’intermezzo del premio ha eseguito una serie di brani musicali aventi a tema proprio l’immigrazione.L’associazione organizzatrice, “La Lanterna Onluns”, al fine di caratterizzare sempre di più il premio, ha cercato di sviluppare maggiormente il legame con il territorio attraverso una serie mirata di iniziative.In particolare e per la prima volta l’organizzazione ha dedicato la serata precedente a quelle delle premiazioni ufficiali, denominandola “Bacco e Seta”, ad una selezione di eno-letteratura presso gli accoglienti locali delle Cantine Statti.

Leggi tutto...

L'Associazione Italia Nostra per Palazzo Vitale

L’Associazione Italia Nostra, che si occupa della tutela del patrimonio storico, artistico e naturale della nazione, prende a cuore il caso di Palazzo Vitale. Una rappresentanza dell’Associazione, della sezione di Catanzaro, avendo già visitato il centro storico di Maida, comunica al Comune in uno scritto del 3 marzo 2008: <<…il diffuso degrado, naturale e antropico, del centro storico; un centro storico che vede fortemente intaccata la sua originaria identità medievale. I numerosi, quanto vari, interventi spregiudicati sulle architetture storiche, private e pubbliche, dettate dalla mancanza di un adeguato piano di recupero e dall’assenza di esperti tecnici per la supervisione del patrimonio culturale, pareggiano le altrettante opere architettoniche lasciate impotenti al deperimento del tempo>>.

Leggi tutto...

Maida e la Battaglia del 1806

“Dopo tre ore di marcia nella montagna scorgemmo Maida. Era un mucchio di case, abbarbicate su una montagna, che, come tutte le case calabresi, erano state intonacate in modo primitivo...ma che, per le ripetute scosse che avevano subito, avevano perso una parte dell’ornamento superficiale...”.

E’ l’arrivo di Alexander Dumas a Maida durante il suo viaggio in Calabria intrapreso nel 1835. Maida appare ancora notevolmente deturpata dalle scosse del catastrofico sisma del 1783. Le sue numerose strutture ecclesiali: conventi, monasteri e chiese, le sue residenze nobiliari rinascimentali, barocche e neoclassiche e il suo complesso sistema difensivo di torri, mura e castello sono ormai definitivamente sfigurate o addirittura ridotte a pochi ruderi...

Leggi tutto...

SOS - Beni Culturali in Pericolo - Palazzo Vitale

Ci si può dimenticare di una pregiata architettura come palazzo Vitale?

Certo!

O perché si conosce ben poco della sua storia e del suo valore artistico-architettonico, o perché determinate scelte politiche impongono di lasciarlo nello stato di costante abbandono in cui si trova. Possono dimenticare i cittadini perché hanno ben altro da fare, ma non possono e non devono dimenticare le Amministrazioni pro-tempore delegate dai maidesi alla gestione di tutto il patrimonio pubblico, mobile ed immobile, culturale, artistico-architettonico, paesaggistico-ambientale di Maida. Palazzo Vitale è una pregiata opera non solo perché progettata dall’architetto Sintes, allievo del Vanvitelli, ma perché contiene pregiate opere d’arte, perché fa parte di un interessante contesto urbano e perché ha ospitato il Generale Inglese Stuart a seguito dell’ormai tanto rinomata Battaglia di Maida del 1806. Quella Battaglia che, come molti ricorderanno, poteva essere un pretesto affinchè Maida diventasse polo di un turismo culturale capace di integrare le reti del turismo locale, nazionale ed internazionale. La strada che si era percorsa in vista della commemorazione del bicentenario del 2006, con il coinvolgimento delle Ambasciate, Britannica e Francese, di Roma, del British Council, dei Consiglieri di Maida Vale a Londra, di studiosi e ricercatori italiani e stranieri, e varie Associazioni locali e non, se si fosse continuata, probabilmente avrebbe dato qualche risultato in più quanto alla rinascita delle attività commerciali, culturali e turistiche del centro di Maida...

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
Back to top