• Pubblicato in Eventi

Encomio a Franco Minio

Il punto all'odg più importante del Consiglio Comunale che si è svolto qualche giorno fa è stato l'encomio solenne all'ex dipendente comunale, ora in pensione, Franco Minio. Un lavoratore instacabile, ligio al dovere, sempre a disposizione dei cittadini. Nella sua dichiarazione di saluto e ringraziamento al consiglio comunale riunito in seduta ufficiale, tra le altre cose, Minio ha dichiarato "in tutti questi anni ho fatto semplicemente il mio dovere".

Leggi tutto...

Sicurezza a Maida

Ieri sera, in una sentita e partecipata riunione, insieme ad un gruppo motivato e non rassegnato di cittadini di Maida, abbiamo deciso di avviare l'organizzazione di un'assemblea pubblica per coinvolgere la popolazione sul delicato problema della sicurezza. La data individuata è giorno giovedì 27 marzo 2014 (luogo da definire).

Vogliamo creare le condizioni per un confronto aperto al contributo di tutti i cittadini del Comune di Maida, al quale saranno invitati anche istituzioni locali, associazionismo, esperti e forze dell'ordine; il confronto ha l'obiettivo di unire il più possibile la comunità in tutte le sue componenti per contrastare il fenomeno dilagante della microcriminalità diffusa e fare il punto più in generale sull'ordine e la sicurezza nel nostro Comune. Sarà un'occasione per esprimere piena solidarietà ai tanti cittadini colpiti negli ultimi mesi e settimane da furti, un momento collettivo di riflessione e proposta per rendere i cittadini protagonisti davanti ad un ingiustificabile silenzio delle istituzioni locali.

Leggi tutto...

L’unione dei comuni “monte contessa” sull’orlo del fallimento politico

Da pochi giorni è scaduto il termine per presentare la domanda di partecipazione al bando per divenire membro del Nucleo di valutazione dell'Unione Comuni Monte Contessa. Un bando per la verità poco pubblicizzato, totalmente assente per esempio dai siti internet dei cinque comuni interessati (Maida, San Pietro a Maida, Curinga, Jacurso e Cortale). Potevano partecipare coloro i quali avevano maturato un' esperienza nell'ambito della pubblica amministrazione.

Leggi tutto...
  • Pubblicato in Eventi

Seconda edizione della mostra dedicata alla Battaglia di Maida

“La Lanterna” celebra l’evento tra arte e gastronomia

4 luglio 2013

Maida (CZ), luglio 2013 – Sarà un excrursus all’insegna delle emozioni l’evento organizzato dall’associazione culturale “La Lanterna” per celebrare la ricorrenza della Battaglia di Maida. L’evento “Maida 1806”, come lo scorso anno, consiste nell’esposizione di quadri e di sculture, 30 in tutto, che, senza alcuna limitazione tecnica, rappresentino personaggi, aspetti ed avvenimenti relativi alla battaglia. La scelta di una mostra visiva non è casuale. Si è deciso di coinvolgere le arti grafiche poiché, come linguaggio universale, riescono a cogliere aspetti familiari, personali che la penna dello storico non riesce a raccontare.

Leggi tutto...

Incontro pubblico pre elettorale

In vista dell'imminenti elezioni politiche anche a Maida abbiamo organizzato una serie di importanti iniziative pubbliche. In particolare, una campagna elettorale, forse anche per il periodo invernale, che si svolge in gran parte sulle TV nazionali e sui social network, va riportata tra i cittadini, anche attraverso lo storico ed efficace metodo del caseggiato oltre che con incontri pubblici.

Elezioni 2013

Gli incontri saranno occasione di partecipazione e di programmazione dell'ultima settimana di campagna elettorale.

Leggi tutto...

Bilancio Partecipato: discussione e proposte per Maida

Vogliamo ascoltare le vostre proposte e le vostre segnalazioni per farle sentire in consiglio comunale!

Il movimento di azione civica "Libertà è Partecipazione" incontrerà i cittadini di Maida sabato 19 gennaio 2013 alle ore 17.30 presso l’auditorium (ex cinema) “T. Gallo Cantafio”. Un’iniziativa che vuole portare a conoscenza la popolazione della nostra attività di opposizione e coinvolgere i cittadini in un progetto di partecipazione attraverso proposte, indicazioni e suggerimenti da portare in seno al Consiglio Comunale in vista dell’approvazione del bilancio di previsione 2013.

SCARICA IL MODULO

da compilare e consegnare ai membri del movimento oppure nell'apposita cassetta di raccolta che si trova nella nostra sede in Via Garibaldi (vicino piazzetta) entro il 15/02/2013

Lista civica MaidaCerti di poter contare sulla tua partecipazione per perseguire il percorso di cambiamento nel modo di condurre e governare le vicende politiche della nostra comunità, ti aspettiamo sabato 19 Gennaio!

Durante l'assemblea verrà sorteggiato il quadro dell'artista Francesco Gallo Cantafio.

Leggi tutto...

IMU: Respinta La Petizione Popolare a Maida

IMU: Respinta La Petizione Popolare Promossa Da Libertà è Partecipazione Di Abbassare La Seconda Rata Dell’imposta

IMU MaidaScade il 17 dicembre il termine ultimo entro il quale i cittadini dovranno pagare la seconda rata IMU. Il comune di Maida arriva a questa scadenza con le aliquote tra le più alte del comprensorio. Come Libertà è Partecipazione abbiamo da tempo raccolto e protocollato le firme per presentare una petizione popolare con la quale chiedavamo al sindaco di ridurre le aliquote IMU, con particolare attenzione alle prime case, alle attività commerciali dei centri storici di Maida e Vena e l’equiparazione a prima casa degli immobili situati nel territorio del comune di Maida appartenenti a proprietari residenti all’estero.

Il 31 ottobre, dopo una serie di proroghe, è scaduta per i comuni italiani la possibilità di approvare attraverso i consigli comunali dei regolamenti appositi, dunque per il comune di Maida è terminato il periodo utile per approvare tutte o parte delle nostre proposte, alcune delle quali avanzate anche da altri movimenti civici!

In tutto trecento firme completamente ignorate; vana l’attesa da parte nostra di ricevere spiegazioni scritte, così come prevede l’art. 32 dello statuto comunale che regola le petizioni popolari sottoscritte da un minimo di cinquanta cittadini.

Comuni come Jacurso, San Pietro e Cortale hanno invece ridotto al minino l’aliquota; solo gli amministratori di Maida si nascondono dietro un "

Lista civica Maida

non ci sono soldi”. Crediamo questa scelta sia indicativa di una superficialità e inadeguatezza amministrativa e di un chiaro segnale di mancanza di coraggio da parte di chi dovrebbe fare di tutto per aiutare i cittadini in un momento di grave crisi economica che tocca soprattutto le classi più deboli.

Leggi tutto...

Dieci domande al Sindaco di Maida in attesa di risposta...

LE DIECI DOMANDE IN ATTESA (VANA?) DI RISPOSTA!tante domande a Maida
Dopo il comizio di Libertà è Partecipazione dello scorso 13 agosto durante il quale sono state poste una serie di domande all’amministrazione senza ricevere noi, ma soprattutto i cittadini del Comune di Maida, alcuna risposta, riassumiamo e ribadiamo di seguito le domande che abbiamo posto pubblicamente:

Leggi tutto...

Intervista al candidato sindaco di Maida Franco Papitto

Papitto MaidaQUALI SONO LE MOTIVAZIONI PER LE QUALI HA DECISO DI CANDIDARSI?

Poiché ho deciso di trascorrere a Maida il resto dei miei giorni mi sembra naturale mettere il mio tempo e le mie energie al servizio della comunità nella quale vivo.

CHE TIPO DI LISTA SARA’ LA SUA?

Vorrei avere con me le migliori competenze di Maida. So di non poterle avere tutte, ma posso contare già su alcune candidature di grande spessore.

QUALE CONSIDERA IL PROBLEMA PIU’ GRAVE CHE AFFLIGGE MAIDA?

Ce n’è più d’uno e sono problemi antichi. L’acqua, ad esempio, o la mancanza del depuratore che ha spinto la procura di Lamezia a cementificare il collettore fognario per bloccare la fonte del reato di inquinamento. E già passato un anno e la situazione è rimasta tale e quale. Penso poi al declino di mestieri antichi con il conseguente impoverimento del paese. Perché, ad esempio, rassegnarsi a vendere l’olio ai grossisti a prezzi stracciati. Lo si potrebbe, invece, valorizzare e imbottigliare in loco con un marchio locale: “Maida” o “Feudo di Maida” per coinvolgere altri paesi. Maida ha un’antica tradizione cooperativa in agricoltura: perché non riproporla in versione aggiornata, cercando risorse in sede regionale, nazionale ed europea? E poi il lavoro per i giovani: il Comune deve stimolare l’associazionismo giovanile. Ci sono tanti esempi nella stessa Calabria: cooperative giovanili che ripropongono antichi mestieri e tradizioni. A Gerace, ad esempio, un gruppo di ragazze e ragazzi ha recuperato la tradizione tessile e l’ha arricchita: producono i tessuti, disegnano i modelli e fabbricano abiti. Basta guardarsi intorno per scoprire tanti esempi positivi che la Calabria offre. Più in generale, penso a un paese nel quali i diritti dei cittadini non vengano negati e trasformati in concessioni interessate del sindaco di turno. Maida, inoltre, ha la grande risorsa di Vena che non è stata mai valorizzata e utilizzata. Vena, con le sue tradizioni e la sua cultura particolare, è la marcia in più che Maida ha rispetto ai paesi vicini. Considerata per troppo tempo come un’entità separata, Vena deve essere invece valorizzata perché può essere il volano dello sviluppo di tutto il nostro paese, noi e loro insieme come non è mai avvenuto. C’è tanto da lavorare ma sono convinto che se i maidesi si rimboccano le maniche sanno fare miracoli. Basta solo coinvolgerli e non far calare le decisioni dall’alto sulle loro teste.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
Back to top